Regole sull’utilizzo di guinzaglio e museruola

Spesso ci vengono chieste informazioni sul regolamento e le leggi in merito a guinzagli e museruole.

Child with dog

La legge più recente che parla di guinzagli nel cane è l’Ordinanza della Salute pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n.209 di venerdì 6 settembre e che sarà efficace per 12 mesi. La legge inizia dicendo che il proprietario del cane è sempre responsabile civilmente e penalmente dei danni o lesioni causati a cose, persone o animali da parte del suo pet. Per prevenire questi danni, ecco che viene regolamentato l’utilizzo del guinzaglio: nelle aree urbane e nei luoghi pubblici bisogna utilizzare un guinzaglio non più lungo di 1,5 metri(solo nelle preposte aree per cani si può utilizzare il guinzaglio più lungo). Questo significa che di fatto il guinzaglio estensibile, quello amato dalla maggior parte dei proprietari, è vietato. Bisogna poi sempre portare con sé la museruola (rigida o morbida) da applicare al cane se c’è rischio per l’incolumità di persone o animali o se le autorità competenti ne fanno richiesta.

Fra le altre cose che la suddetta Ordinanza prevede c’è anche quella di affidare il cane a persone che siano in grado di gestirlo e di informarsi prima dell’acquisizione del cane sulle caratteristiche di razza sia fisiche che etologiche (dedicato a tutti coloro che prendono il cane solo per il suo aspetto fisico e dopo qualche mese pretendono di sbarazzarsene perché non riescono a gestirlo). Raccogliere sempre le feci del cane.

Nessun commento ancora

Lascia un commento